Contro gli sprechi, arriva last minute sotto casa

FacebookTwitterGoogle+

Di Elisabetta Accardi

Quante volte da piccoli ci siamo sentiti dire dai genitori “il cibo non si butta”? Ammettiamolo, tante. E nel corso degli anni, ci si è impegnati affinché davvero si potesse mettere un freno allo spreco e allo sperpero di cibo. E in un periodo di crisi generale, come quello che ormai da anni sta attraversando l’Italia, sembra essere di fondamentale importanza.

Ed ecco che entra in gioco “Last minute sotto casa” (LMSC ndr). Già solo il nome lascia poco spazio all’immaginazione. Si tratta di un portale internet, definito antispreco, proprio perché nasce con lo scopo di combattere il dispendio di cibo inutilizzato, avanzato e talvolta anche in via di scadenza e quindi considerato “cattivo”.

La piattaforma conta solo a Palermo più di 1.400 iscritti e 15 commercianti che hanno preso parte al progetto. Ma in Sicilia è boom di adesioni a anche a Messina, Catania, Siracusa e Caltanissetta. Numeri in continuo divenire e in constante crescita.

La start up nasce a Torino nelle aule del Politecnico, ma la voglia di crescere ed espandersi è tanta. Ed è così che LMSC “esce” dalla Lombardia e comincia pian piano a farsi conoscere un po’ ovunque.

Ma cosa bisogna fare per cominciare sin da subito a risparmiare? Bastano davvero poche e semplici mosse.

Innanzi tutto bisogna collegarsi al sito, www.lastminutesottocasa.it, dove sarà possibile iscriversi in modo molto semplice. Dopodiché si comincia a contattare vari punti vendita del quartiere di appartenenza, iscritti anch’essi a Last minut sotto casa, che metteranno a prezzi ridotti la merce che “avanza” a fine serata.

Stefano La Barbera, responsabile tecnico del progetto e direttore operativo della piattaforma, spiega nel dettaglio che cos’è LMSC: “Questa piattaforma viene alimentata  dal “passaparola” delle persone, in quanto non si è, ancora, abituati a questo genere di commercio. Siamo una bella squadra e abbiamo già ricevuto diverse soddisfazioni. Per esempio quella di essere stati selezionati tra i 30 finalisti per l’European Innovation Competition. Questo non solo è motivo d’orgoglio per noi, ma ci da la giusta grinta per andare avanti ogni giorno con lo stesso entusiasmo”.

 

imgres-1

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.