Festival di Montreux, dopo Prince ecco anche Sting e Leonard Cohen

FacebookTwitterGoogle+

Prince

Di Prince si sapeva. Il folletto di Minneapolis era stato designato come uno degli headliner del festival di Montreux – il primo dopo la scomparsa del fondatore Claude Nobs – già a metà dello scorso febbraio; Prince peraltro mostra di starsi affezionando al Montreux Jazz Festival: nel 2007 vi apparve per la prima volta (alle 3 di notte), poi tornò nel 2009 per due concerti durante la stessa serata. La kermesse svizzera (4-21 luglio) conferma anche quest’anno la sua consueta grande apertura ad altri generi. Jazz sì, certamente, ma tanti altri suoni. Leonard Cohen aprirà la tornata 2013 il 4 luglio e si esibirà anche la sera seguente. Prince suonerà dal 13 al 15, Sting canterà il 16, gli algidi Kraftwerk appariranno il 17, Diana Krall si esibirà il 18 e Joe Cocker il 20. L’11 Bonnie Raitt aprirà per Ben Harper e Charlie Musselwhite. Il 19 saranno sul palco Deep Purple e Brian May, e pare probabile che l’ex Queen e i campioni dell’hard incroceranno gli strumenti. Il bassista Marcus Miller, che con Prince e Cohen è headliner, suonerà il 21 per il concerto in onore degli 80 anni di Quincy Jones. (Rockol)

Questa voce è stata pubblicata in News e Concerti. Contrassegna il permalink.