Messina senza acqua da sabato scorso, più di cinque giorni a secco

FacebookTwitterGoogle+

Di Greta Di Maria

Perdite nella condotta idrica: chiuse scuole, Università e uffici pubblici.

La protesta si alza in rete. Continuano i disagi dei cittadini messinesi ancora senz’acqua dopo la rottura, sabato scorso, della condotta dell’acquedotto di Fiumefreddo, a  Calatabiano, per la frana. Una situazione che non vede miglioramenti. Infatti, è il direttore dell’Amam, azienda Meridionale acque di Messina, Luigi La Rosa, a comunicare che nei prossimi giorni l’erogazione dell’acqua non verrà ripristinata a causa di problemi, ancora presenti, per nuovi piccoli smottamenti a Calatabiano.

Continua l’emergenza e le promesse non mantenute. Perché, secondo l’azienda competente, doveva riprendere ieri mattina l’erogazione idrica, ma a causa di un’interruzione a seguito della condotta riparata che perdeva in altri punti, sono stati necessari ulteriori interventi. Oggi, comunque, dovrebbe definitivamente riprendere la distribuzione, che arriverà nelle abitazioni dei cittadini. Chiuse da due giorni scuole, Università e uffici pubblici, problemi per gli operatori commerciali.

Le riparazioni fin qui effettuate non sembrano essere sufficienti. Così,il disagio per i messinesi rischia di prolungarsi per un tempo ancora indefinito, si prospetta quindi che per diversi giorni (forse 3 o 4), l’acqua mancherà in diverse zone della città. E pur radunandosi per rifornirsi dalle autobotti nei due punti individuati dell’autoparco e dell’ex Gazometro, i residenti lamentano le file di ore e la carenza di informazioni. Ad avere più difficoltà sono i diversamente abili e gli anziani. E proprio questa mattina,  Rosario Fiorello, il popolarissimo showman siciliano, ha ulteriormente acceso i riflettori sulla situazione di Messina, scrivendo su Twitter: «Spero che la notizia di Messina senz’acqua sia sulle prime pagine di tutti i giornali, è una vergogna». Fiorello ha così lanciato un hashtag #MessinaSenzaAcqua, diventato in breve tempo uno dei trend topic.

image

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.