Nuovo CD di Timberlake, negli USA verso il debutto attorno a quota 1 milione

FacebookTwitterGoogle+

Justin Timberlake

Effettivamente era stato assente per molto tempo. Il nuovo album di Justin Timberlake, “The 20/20 experience”, è stato pubblicato a sei anni e mezzo di distanza dal precedente “FutureSex/LoveSounds”; sei anni e mezzo, peraltro, in cui l’ex fidanzato di Britney Spears non ha mai dato l’impressione di rimpiangere la carriera musicale essendosi votato interamente a quella cinematografica. Sei anni e mezzo in cui si è dubitato che un suo eventuale ritorno sarebbe stato significativo. Invece la gente, che spesso volta le spalle agli artisti che rimangono assenti per più di quattro o cinque anni, non ha dimenticato. E gli ha “perdonato” il lungo excursus nella calluloide. La gente, almeno quella statunitense, lo ha atteso con pazienza. E adesso le cifre si fanno importanti, se non addirittura imponenti. Il mercato USA infatti dovrebbe assorbire, nella prima settimana di vendite, tra le 950.000 e le 975.000 copie di “The 20/20 experience”. Vedremo mercoledì, quando saranno diffuse le chart di Billboard, anche se intanto si può (ovviamente) dire che il disco dell’ex ‘N Sync andrà al numero 1 ridicolizzando la concorrenza. Ma l’album è in grado effettivamente di agguantare il magico numero 1 seguito da 6 zeri? Pare di sì, anche se le solite fonti sentite da Billboard esitano a sbilanciarsi. Qualora così dovesse essere, “The 20/20” diventerebbe il diciannovesimo album a sfondare quota 1 milione nella prima settimana dal 1991, l’anno in cui sono iniziate le rilevazioni elettroniche a cura di SoundScan. Ad oggi l’ultimo album ad aver oltrepassato quota 1 milione è stato “Red” di Taylor Swift, con il debutto-monstre di 1.2 milioni nello scorso autunno. (Rockol)

Questa voce è stata pubblicata in News e Concerti. Contrassegna il permalink.