Condividi:

L’Italia è in finale. La Nazionale Azzurra ha superato anche l’ostacolo Spagna ai calci di rigore e resta a Londra per la finale di Euro2020 dove domenica affronterà la vincente tra Danimarca e Inghilterra che si sfideranno questa sera.

 

La squadra di Roberto Mancini soffre particolarmente la Spagna e il suo possesso palla e fatica a costruire una manovra d’attacco. L’Italia tuttavia non si scompone e finalmente riesce a sbloccare il match nel secondo tempo grazie al gioiellino di Federico Chiesa. Il figlio d’arte è al secondo gol in questa edizione di Euro2020.

 

Segnato il gol, l’Italia si chiude di più in difesa e cerca di ripartire in contropiede. La Spagna, tuttavia, a dieci minuti dal 90°, segna con una grande azione finalizzata dallo juventino Alvaro Morata. Supplementari ad alta tensione, con le squadre che non si sbilanciano troppo, ma che comunque provano a rendersi pericolose.

 

Per la prima volta in questo torneo l’Italia va ai calci di rigore, mentre per la Spagna si tratta della seconda volta consecutiva dopo i quarti di finale con la Svizzera.

 

I calci di rigore cominciano con un errore da entrambe le parti. Parte l’Italia con Locatelli che si fa parare dal dischetto il tiro da Unai Simon. Errore anche per la Spagna con Olmo che tira alto in curva. L’Italia, prima del quinto calcio di rigore, non sbaglia e va a segno anche con Belotti, Bonucci e Bernadeschi. La Spagna, dopo aver messo a segno il secondo e terzo rigore con Moreno e Thiago Alcantara, sbaglia con Alvaro Morata, il cui tiro è stato parato da un ottimo Gigio Donnarumma. A regalare agli azzurri l’accesso alla finale che si giocherà ancora una volta a Wembley, Jorginho, che spiazza il portiere avversario e regala la gioia a tutti gli italiani.

 

L’appuntamento per la finale dell’Italia è domenica alle 21 a Wembley contro una tra Danimarca e Inghilterra che questa sera si sfideranno nell’altra semifinale del torneo.

 

fonte foto: UEFATV

 

RESTA AGGIORNATO SU RADIOTIME.IT

Condividi: